Patrizio Baù - Peccati Di Gola



In amore è naturale

liberare l'animale

quasi chiuso dentro te

come api sopra un liori1

fan miele, far l'amore

Dimmi tu che male c'è

Una donna sul cuscino

Come panna sul budino

Ti condanna ad un destino

Di golosità

Ogni riccio è seduzione

Un capriccio mascalzone

Un pasticcio d'emozione

Che ti sazierà

Libera la niente poi prendi il via

Sfodera un ventaglio di fantasia

libera l'amante che hai sotto la pelle

Prendi appuntamento con tutte le stelle

Spazzola i capelli dai pensieri più cattivi, brutti e seri

Frizzola la lingua in bocca, che acquolina ho

Ruzzola di gioia sui sentieri dei problemi giornalieri

spizzica le labbra e non potrai più dire no

E alza la sottana

Socchiudi la persiana

Poi guarda che ruffiana

La femminilità

E dammela la mela

Sai quanto mi fa gola

Se te la mangi sola

Che gusto ci sarà?

In amore è naturale

Catturare l'animale

Quasi arreso dentro me

Come alici sotto il mare

Sa di sale far l'amore

Dimmi tu che male c'è

Scordati la gente, la frenesia

Togliti il guinzaglio l'ipocrisia

Tuffati in un mondo di morbida pelle

Mettiti al volante di un carro di stelle

Spezza la catena del pudore poi scatena i desideri

Frizzola la lingua in bocca, che acquolina ho

Sfizia la mia schiena col calore delle mani e dei sederi

Vizia la mìa voglia: che peccato dire no

E alza la sottana

Socchiudi la persiana

Ma guarda che ruffiana

La femminilità

E dammela la mela

Sai quanto mi fa gola

Se te la mangi sola

Che gusto ci sarà?

E alza la sottana

E apri la persiana

Che figlia di puttana

La femminilità

E mordila la mela

Golosa nella gola

Succosa ti consola

Che gusto che mi dà

Dammene pietà

Dammela la mela, la morderò

Dammene pietà

Te la rendo, non te la perderò

Dammene pietà

Dammela, lo sai, non la mangerò

Dammene pietà

Non pretendo tutta, ma almeno un po'.






Mais musicas de Patrizio Baù



Top


Mais Ouvidas



» Ver Todos